CASSA IN LEGNO PER IL NEXSTAR 114 GT
Scritto da Erasmo Bardelli   

Con qualche tavola di legno, dei materiali di recupero e qualche vite, Erasmo Bardelli vi guida nella costruzione di una comoda cassa per trasportare in tutta sicurezza il vostro NEXTAR 114 GT completo di accessori!

In sostituzione alla tradizionale scatola in cartone, propongo la costruzione di una robusta cassa in legno, realizzabile in breve tempo e con materiali di recupero o acquistabili a poco prezzo.

La realizzazione non richiede particolare esperienza, comunque chi è alle prime armi con chiodi, viti e martello stia ben attento a non farsi del male.

Quali sono le qualità da richiedere ad un contenitore per telescopi ?

  1. Che sia leggero, robusto, comodo da trasportare e che non si deteriori facilmente con l'umidità del terreno.
  2. Che lasci le nostre mani libere durante il trasporto (!).
  3. Che ci consenta di tenere ogni cosa al suo posto e che vi sia un posto per ogni cosa: deve contenere tutto l'occorrente, in modo da non lasciare a casa accessori. Basta con le scatolette, con i coperchietti che non si sa dove mettere durante il montaggio del telescopio, finendo poi con l'appoggiarli a terra con con il rischio di perderli facilmente, in special modo se il montaggio avviene al buio.

Bene, memori di questi irrinunciabili requisiti mettiamoci al lavoro e vediamo la lista del materiale occorrente:

  • Presso un negozio di legnami fatevi ritagliare del compensato in lamina multistrato dello spessore di 15mm i seguenti pezzi:
    • N° 2 pezzi da 25 x 21.5 cm
    • N° 2 pezzi da 67 x 23 cm
    • N° 1 pezzo da 67 x 25 cm
    • N° 1 pezzo da 67 x 28 cm
  • In più procuratevi i seguenti materiali:
    • N° 2 pezzi di legno massello da 55cm 4 x 2,5 cm
    • N° 2 Cerniere di ferro 5x 5 cm
    • N° 2 Chiusure a leva
    • N° 4 Cerniere da mobile (antine) a scatto.
    • N° 1 Sacchetto chiodi acciaio 1.2x30
    • N° 1 Contenitore di colla Vinavil da 250gr.

Image
Figura A - Esploso della cassa


MONTAGGIO

Image
Figura B - Assemblaggio fondo, spalle e coperchi

Appoggiate il fondo A sul tavolo di lavoro, ed unite le tavole laterali B e C avendo cura di passare della colla vinilica su tutto il bordo, fissando definitivamente con tre chiodi (vedi figura B. 1). Ripetete le medesime operazioni anche con i fondelli C e D e lasciate essiccare la colla per almeno 6 ore. La cassa è così pronta

Per il montaggio del coperchio, fissiamo le due cerniere con viti di lunghezza non superiore a 10mm, posizionandole a 12/15 cm dai lati C e D, così come indicato nella figura C. Avvitate ora il coperchio alla cassa sul lato B o C, facendo ancora riferimento alla alla figura C.

Image
Figura C - Fissaggio del coperchio

Per completare il coperchio è ora opportuno fissare alla cassa e al coperchio le due chiusure a leva, alla stessa distanza dai bordi tenuta per delle cerniere.

Sulla parte superiore del coperchio, passiamo ora alla realizzazione per il supporto per il treppiede. Per prendere le misure in maniera facile e corretta, appoggiate il coperchio sul treppiede del telescopio come da figura D.

Image
Figura D - Supporto esterno per il treppiede

Appoggiate alla gamba del treppiede un listello di legno e segnate con la matita lungo tutta la sua lunghezza. Ripetete la stessa operazione per il secondo listello di legno. Togliete il treppiede e fissate i due listelli sulle sagome appena tracciate a matita, forando il coperchio con una punta da trapano. Sagomate quindi entrambe le listarelle di legno in maniera da agevolare il passaggio di due cinghie che serviranno a fermare saldamente il treppiede. Fissate il tutto al coperchio con l'aiuto di due o tre viti.

Per la realizzazione del porta-oculari, vi propongo la disposizione dell'immagine E, mentre per quanto riguarda i particolari degli accessori interni, date un'occhiata alle foto della tabella successiva.

Image
Figura E - Particolari costruttivi porta oculari

Cassetto estraibile porta oculariImage
Image
Image
Cordino per limitare l'apertura del coperchioImage
Contenitore per riporre la tastiera elettronica***
Alloggiamento per batteria, realizzato esternamente per evitarre problemi di corrosione dovuta all'acido che contiene. Per fissare il porta-batteria è stato utilizzata la slitta di un cassetto, ma si può realizzare anche con l'aiuto di due ganci.Image
Image
Ganci per il fissaggio di una cinghia da trasportoImage
Ho voluto anche realizzare delle "gambette" di supporto, importanti per non bagnare o rovinare il fondo della cassa quando viene appoggiata al terreno, e le ho costruite partendo da due coppie di cerniere a scatto per le ante dei mobili, rinforzandole con un pezzo squadrato di nylon, fresato a misura per consentire la chiusura a "riposo". Se lo spessore della cerniera lo richiede, (>15mm), applicate uno spessore in legno fra la cerniera e la cassa, in modo da non trapassare il fondo forandoImage
Image
Image
A fine lavoro, per evitare di farvi male con eventuali schegge, carteggiate tutta la cassa con carta di vetro a grana fine; poi date diverse mani di vernice trasparente protettiva per legno.Image
 

Valid XHTML and CSS.

Questo sito utilizza i cookies. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina o continuando a navigare nel sito si accetta implicitamente l’utilizzo degli stessi. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information